Skip to content

La Valle sovrastata dal Monte Bianco: la Val Vény

Condividimi!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Mappa

Orari di apertura

Contatti

Orari di apertura

Prati verdi, fiumi di acqua turchese, laghi trasparenti: benvenuti in Val Vény!

Ai piedi del Massiccio del Monte Bianco, la valle è una dei luoghi della Valle d’Aosta più amati dove trascorrere una giornata in bicicletta e rispetto alla cugina Val Ferret, questa valle conserva un’anima più selvaggia offrendo una fitta rete di sentieri per trekker e ciclisti.

Si adatta a qualsiasi livello di difficoltà, specialmente in sella a una ebike. Selezionando il rapporto corretto e il giusto livello di assistenza praticamente tutti sono in grado di percorrere questo bellissimo itinerario, godendosi una bellissima esperienza tra le montagne.

Noi vi suggeriamo di partire dal campeggio “La Zerotta” nella frazione di La Vaiselle, in quanto nei periodi di alta stagione la strada viene chiusa e il traffico diventa inesistente. Per chi invece preferisce un percorso più impegnativo suggeriamo di partire direttamente da Courmayeur, la strada è ben indicata, solo un po’ trafficata soprattutto nei mesi di Luglio e Agosto, ma comunque percorribile in tranquillità. La Val Vény oltre ad essere un luogo fantastico, fa da contorno ad altre piccole chicche, che si scoprono pedalata dopo pedalata in base al percorso scelto.

Una di queste è il Lago Miage. Alimentato dall’omonimo ghiaccaio, si caratterizza per la particolare (e romantica) forma a cuore. Purtroppo negli ultimi anni, a causa della sua contrazione del ghiacciaio, il livello dell’acqua si è abbassato, ma rimane sempre un luogo incantevole. Se siete fortunati (e non ci capitate in piena stagione turistica) potrete ammirare camosci e stambecchi che vengono ad abbeverarsi alle sue sponde. Insomma pedalare in Val Vény non sarà soltanto un’escursione, ma una vera e propria esperienza sensoriale: in breve tempo si passa da un classico paesaggio montano con alberi e conifere ad uno fiabesco, dove la vostra accompagnatrice sarà la Dora, che con il suo colore turchese, in contrasto con il verde circostante ed i colori dei fiori, vi farà rigenerare lo spirito.

Potrebbero interessarti anche:

Luogo di interesse artistico

Villa Nigra a Miasino

Situata al centro del paese di Miasino, Villa Nigra rappresenta nella zona del Lago d’Orta una delle più eleganti case di campagna della nobiltà novarese.

Leggi Tutto »
Luogo di interesse artistico

Linea Cadorna di Ornavasso

L’itinerario che proponiamo oggi è alla scoperta della linea Cadorna di Ornavasso, un insieme di fortificazioni costruite durante il primo conflitto mondiale per volere del

Leggi Tutto »
Luogo di interesse artistico

Vogogna: il borgo dei borghi

Vogogna, piccolo comune immerso nella verdeggiate Val d’Ossola, è un borgo medievale di antica bellezza, il cui territorio si estende nel Parco Nazionale della Valgrande,

Leggi Tutto »

BeEngaged

Vuoi testare la nostra app e scoprire le novità in anteprima? 

Sottoscrivi la newsletter e diventa BeEta User! Potrai provare i tracciati, scoprire i Be•E point, visitare il territorio e fermarti per una sosta o una ricarica con il tuo compagno di viaggio insieme a te in bicicletta.